Chiesa di Sant’Ambrogio

- scarica la guida -
CHIESA PARROCCHIALE DI SANT’AMBROGIO Proloco Merate
Le prime notizie riguardo la Chiesa di Sant’Ambrogio, Parrocchiale di Merate, risalgono all’11 Aprile 1461 il cimelio più antico rimasto è una lapide triangolare con l’ effige di S.Ambrogio che sarebbe stata tolta dalla facciata della Chiesa nel 1648 per lavori di ampliamento per essere collocata sulla porta d’ingresso della Canonica dove si trova tutt’ora.
L’Arch. Carlo Buzio che diresse i lavori di ristrutturazione della Chiesa dal 1641 al 1661 fece demolire il vecchio campanile che si trovava fra le cappelle di Sant’Anna e Sant’Orsola per erigere l’attuale campanile. Il progetto del Buzio non prevedeva un secondo campanile per completare la simmetria della facciata. Sebbene incompiuta, la facciata acquisì col suo rifacimento una singolare grandiosità e insieme semplicità. Nel corso dei secoli vennero realizzati ulteriori interventi di abbellimento: del Settecento sono gli affreschi della cappella della Vergine, opera del maestro Giovanni Antonio Cucchi, gli altari e i pulpiti di inizio Ottocento sono stati reaizzati dal Pollak, gli ornati a stucco e i medaglioni dipinti risalgono al 1836.
Non si hanno notizie certe della Chiesa dedicata a Sant’Ambrogio che esisteva certamente prima della visita pastorale del Cardinale Carlo Borromeo.
Nel 1854 la chiesa di sant’Ambrogio divenne prepositurale e capo pieve.